Questa pagina riguarda la vendita in: Italia

Messico: norme e adempimenti fiscali

 Nota: le informazioni di seguito riportate non costituiscono consulenza di natura fiscale, legale o di altro tipo e non devono pertanto essere utilizzate come tali. In caso di dubbi o domande, ti consigliamo di rivolgerti ai tuoi consulenti professionali. 

Questa pagina ti fornisce una panoramica delle tariffe e dei dazi, degli obblighi per gli importatori non residenti, dei prodotti vietati e di altre normative riguardanti la vendita in Messico. Se decidi di importare i tuoi prodotti in Messico, dovrai pagare i dazi di importazione, le imposte e le spese di sdoganamento prima di poter vendere i tuoi articoli nel marketplace messicano o di poterli stoccare in un centro logistico Amazon in Messico.

Ti ricordiamo che Amazon e i suoi centri logistici non operano come importatori registrati (IOR, Importer of Records) per le spedizioni dell'inventario di Logistica di Amazon. L'indicazione di Amazon come importatore registrato per le spedizioni in entrata Logistica di Amazon in Messico o la mancata indicazione di un importatore registrato può comportare la revoca dei privilegi di vendita. Le spedizioni non conformi possono essere rifiutate e restituite a spese del mittente.

Le informazioni qui riportate non costituisco consulenza di natura giuridica o doganale. Prima di vendere i tuoi prodotti in Messico, ti consigliamo di consultare un broker doganale o un consulente legale.

Registrazione dell'importatore

I passi successivi da intraprendere variano solitamente in base alla residenza fiscale del venditore.

Residenza fiscale in Messico

I venditori che agiscono da importatori registrati per le proprie spedizioni devono possedere un codice fiscale messicano (Registro Federal de Contribuyentes o codice "RFC") ed essere generalmente residenti in Messico ai fini dell'imposta sul reddito. Gli importatori residenti devono essere registrati e inseriti nel Registro degli importatori (Padrón de Importadores) del Ministero delle finanze e del credito pubblico (Hacienda). Alcuni prodotti potrebbero richiedere ulteriori registrazioni per poter essere importati. Ti consigliamo di consultare un broker doganale o un consulente legale in Messico (o, eventualmente, entrambi) per identificare la soluzione più appropriata.

Ulteriori indicazioni utili per i venditori che operano in altre giurisdizioni sono disponibili sul sito dei Servizi commerciali del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti alla pagina Doing Business in Mexico (Svolgere attività commerciali in Messico, disponibile in inglese e spagnolo).

Residenza fiscale in un paese diverso dal Messico

Gran parte dei venditori non residenti hanno a disposizione tre opzioni per importare merci in Messico: (i) indicare il cliente finale come importatore registrato (ove opportuno), (ii) avvalersi di un soggetto terzo autorizzato a importare prodotti in Messico oppure (iii) costituire e registrare presso le autorità fiscali messicane un soggetto giuridico locale che possa operare come importatore. In tutti i casi, la parte che agisce in qualità di importatore deve avere un codice RFC. Poiché ogni caso è diverso, i venditori devono consultare un broker doganale o un consulente legale (o, eventualmente, entrambi) per identificare la soluzione più appropriata.

Come osservato in precedenza, Amazon e i suoi centri logistici non possono agire da importatore registrato per le spedizioni dell'inventario di Logistica di Amazon.

Sdoganamento

Per espletare le formalità di sdoganamento, è necessario presentare una dichiarazione di importazione ("pedimento"). Tale dichiarazione viene spesso presentata dal corriere o da un broker doganale per conto dell'importatore e ha lo scopo di fornire informazioni su imposte e tasse governative, come le tariffe per le attività di pre-screening e per il disbrigo delle procedure doganali, i dazi compensativi, l'IVA e i dazi all'importazione o all'esportazione.

Per presentare la dichiarazione di importazione sono richiesti i seguenti documenti:

Fattura commerciale: la fattura documenta l'operazione di vendita generata dall'esportazione nel paese di importazione. La fattura è pertanto essenziale per stabilire il valore di transazione delle merci. Le norme doganali messicane contengono disposizioni dettagliate in merito alle informazioni da riportare in fattura. Il venditore o lo spedizioniere deve prestare attenzione durante la compilazione delle fatture.

Le informazioni richieste possono variare, ma generalmente includono:

  • Luogo di emissione della fattura
  • Data di emissione della fattura
  • Numero della fattura
  • Nome del venditore
  • Indirizzo postale completo del venditore
  • Nome dell'importatore
  • Indirizzo postale completo dell'importatore (n° di casella postale)
  • Descrizione dettagliata delle merci (comprese le condizioni del prodotto o la qualità. Evitare l'uso di codici)
  • Quantità espressa in peso o misure
  • Prezzo unitario
  • Valore complessivo della fattura (e valuta di tale importo)
  • Paese di origine
  • Condizioni commerciali (ad es. CIF o FOB)
  • Codice di identificazione fiscale del venditore
  • Numeri identificativi, come il codice articolo e i numeri di serie e di modello di ciascun prodotto o collo

Ti consigliamo di contattare il tuo broker doganale o consulente legale per indicazioni precise sulle informazioni da fornire.

La fattura è accettata in spagnolo, inglese e francese, secondo quanto previsto dalle leggi e dalle normative vigenti in Messico. Le fatture redatte in altre lingue devono essere accompagnate dalla traduzione in spagnolo nella fattura stessa o nella lettera di accompagnamento allegata.

Documento di trasporto: è necessario allegare alla dichiarazione di importazione anche il documento di trasporto sottoscritto dall'impresa di trasporti. Tali documenti servono per comprovare la data in cui le merci sono entrate nel territorio doganale.

Certificati, licenze e autorizzazioni: se le merci sono soggette a controlli sulle importazioni, è necessario accludere alla documentazione anche i certificati, le licenze e le autorizzazioni pertinenti.

A seconda dei casi, è possibile che vengano richiesti documenti integrativi. Questi possono includere: attestazione di origine (nel caso si applichino, ad esempio, dazi preferenziali o compensativi), documentazione attestante il pagamento di eventuali dazi supplementari applicabili (per merci sottovalutate), regolamentazioni non tariffarie e certificati di conformità alle norme di sicurezza/standard (ove applicabili), numeri di serie, codici articolo, marchio, numeri di modello o altre informazioni eventualmente necessarie per identificare le merci. Per ulteriori informazioni, ti invitiamo a consultare un broker doganale o un consulente legale.

Tutte le spedizioni che entrano in Messico devono avere un numero di tracciabilità.

Dazi e imposte

Le merci importate in Messico devono essere identificate dal codice di classificazione tariffaria messicana costituito da 8 cifre. Tale classificazione determinerà l'aliquota del dazio e stabilirà le eventuali barriere non tariffarie applicabili.

Per informazioni sul tariffario doganale del Messico, puoi visitare il sito Sistema Integral de Información de Comercio Exterior (Sistema informativo integrato per il commercio estero), disponibile solo in spagnolo, oppure consultare il tuo broker doganale, corriere o consulente legale.

È possibile che vengano applicate ulteriori tasse e sovrattasse, tra cui le seguenti:

  • Imposta sul valore aggiunto (IVA): le autorità doganali riscuotono l'IVA sulle merci in ingresso in Messico.
  • Imposta speciale (IEPS): si applica alle importazioni di determinati prodotti (es. bevande alcoliche) e l'aliquota vadal 25% al 160%.
  • Tariffa per le procedure doganali (DTA)
  • Tariffa di pre-screening (prevalidación): tariffa addebitata dalle dogane messicane (o, a volte, da aziende private incaricate dalle autorità doganali) in relazione alla convalida delle informazioni fornite nei "pedimentos" (dichiarazioni di importazione) prima del relativo inoltro agli uffici doganali.

Il prezzo indicato al cliente al momento del pagamento deve essere comprensivo di tutti i dazi e le imposte. Il cliente non deve pagare alcun dazio o tassa supplementare al momento della consegna dell'ordine o dello sdoganamento delle merci.

Standard

"Normas Oficiales Mexicanas (NOM, norme ufficiali messicane)" e "Normas Mexicanas (NMX, norme messicane)": l'applicazione di regolamenti e standard tecnici può comportare l'imposizione di barriere tecniche al commercio. I regolamenti tecnici hanno normalmente carattere obbligatorio e la loro emanazione, controllo e applicazione spettano ai governi nazionali. Gli standard, al contrario, sono volontari e vengono applicati in un determinato mercato sulla base di un comune accordo tra le parti interessate. In Messico sono applicati entrambi questi tipi di barriere tecniche: le "Normas Oficiales Mexicanas" sono dei regolamenti tecnici. Le "Normas Mexicanas" sono degli standard volontari, destinati a essere utilizzati come riferimento. In molti paesi, regolamenti e standard sono complementari. In Messico i regolamenti tecnici sono fondamentali.

Conformità: Per vendere in Messico, le aziende straniere hanno l'obbligo di rispettare i regolamenti tecnici messicani sui prodotti. In base alle NOM relative alla sicurezza dei prodotti, gli importatori messicani sono tenuti a presentare una certificazione NOM alle dogane messicane, oltre a tutti gli altri documenti di importazione. Tale certificazione attesta che il prodotto è stato controllato ed è risultato conforme alle NOM applicabili. Un prodotto soggetto a una NOM non può essere importato in Messico se non è stato precedentemente certificato come conforme alla NOM in questione. È consentito importare campioni di merci per sottoporli ai necessari test presso laboratori autorizzati.

Per ulteriori informazioni, ti invitiamo a contattare la Divisione per gli standard del Ministero dell'Economia (disponibile in inglese e spagnolo): http://www.economia.gob.mx/en (cercare i termini "normatividad empresarial" (normativa per le imprese) o "normas"(norme).

L'MX NOM Mark, marchio messicano per la sicurezza dei prodotti, è obbligatorio per la maggior parte dei prodotti elettronici e certifica la conformità del prodotto ai requisiti di sicurezza contenuti nelle NOM. Ai fini della certificazione, il marchio MX NOM Mark deve comparire sul prodotto, a meno che non sia indicata per iscritto una diversa collocazione sull'imballaggio, nel rispetto della normativa vigente. Si raccomanda vivamente al mittente di accertarsi che il prodotto sia conforme alle NOM.

Gli standard tecnici per l'etichettatura comprendono i seguenti:

  • Etichettatura generale dei beni di consumo (NOM-050-SCFI-1994)
  • Etichettatura di alimenti e bevande analcoliche (NOM-051-SCFI-1994)
  • Etichettatura di bevande alcoliche (NOM-142-SSA1-1995)
  • Etichettatura di prodotti tessili, capi di abbigliamento e accessori (NOM-004-SCFI-1994)
  • Etichettatura di articoli in pelle e similpelle, calzature e prodotti realizzati con questi materiali (NOM-020-SCFI-1997)
  • Etichettatura di prodotti elettrici ed elettronici e di elettrodomestici (NOM-024-SCFI-1998)
  • Etichettatura di pitture, vernici e prodotti simili (NOM-003-SSA1-1993)

Per ulteriori informazioni, ti invitiamo a consultare il tuo broker doganale o consulente legale oppure a visitare i seguenti link:

Normas Oficiales Mexicanas (NOM, norme ufficiali messicane, disponibile in spagnolo)

Servicio de Administración Tributaria (SAT, Agenzia di amministrazione tributaria, disponibile in spagnolo e in inglese)

Nota: le traduzioni in lingua inglese delle NOM più comuni sono disponibili a pagamento sul sito Mexicanlaws.com e possono essere ottenute da altre fonti esterne.

Prodotti vietati

Ai sensi della legislazione messicana, è vietata l'importazione o l'esportazione di determinati pesci, semi, prodotti vegetali, sostanze chimiche, pelli di rettili e reperti archeologici o storici. Prima di spedire qualsiasi inventario, ti consigliamo di contattare un broker doganale o un consulente legale per informazioni dettagliate su eventuali restrizioni applicabili ai tuoi prodotti.

Diritti d'autore/marchi registrati

L'amministrazione doganale si riserva il diritto di bloccare la libera circolazione di merci contraffatte o che violino i diritti d'autore. Se un titolare di diritti d'autore sospetta che le merci siano state importate illegalmente, può rivolgersi alle autorità messicane, le quali adotteranno i provvedimenti opportuni.

Il venditore deve garantire quanto segue:

  1. di essere il titolare dei diritti di marchio
  2. di essere autorizzato a utilizzare e distribuire il marchio
  3. che le merci non rechino alcun marchio
  4. che le merci recanti un marchio non siano registrate presso l'Industrial Property Mexican Institute (IMPI, Istituto messicano per la proprietà Industriale)

 

Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2020, Amazon.com, Inc. or its affiliates