Vendere su Amazon Accedi
Questa pagina riguarda la vendita in: Italia

Integratori alimentari

Gli integratori alimentari sono prodotti alimentari volti a integrare una normale dieta e contengono ingredienti con effetti nutrizionali o fisiologici, ovvero producono un effetto fisico nel corpo umano. Esempi di integratori alimentari comprendono vitamine, minerali, oligoalimenti, aminoacidi, fibre, estratti di piante o erbe.

Requisiti dell'UE: Per garantire la sicurezza di questi prodotti sono previsti numerosi requisiti a livello di composizione e presentazione. Questi requisiti aggiuntivi sono definiti da diverse leggi europee, tra cui la principale è la Direttiva UE 2002/46/CE. Questa direttiva è recepita dalla legislazione nazionale in ogni stato membro. L'approccio potrebbe pertanto variare leggermente a seconda della giurisdizione. Un esempio è la definizione di cosa costituisce un integratore alimentare e degli ingredienti consentiti al loro interno.

Gli integratori alimentari sono venduti in forme di dosaggio, quali capsule, pastiglie, compresse rivestite, liquidi e polveri destinati a essere assunti in dosi misurate. A differenza dei normali prodotti alimentari, gli integratori prevedono l'obbligo di indicare il dosaggio consigliato e altre informazioni e avvertenze per i consumatori, per esempio la necessità di conservazione fuori dalla portata dei bambini.

Requisiti del Regno Unito: Per garantire la sicurezza di questi prodotti sono previsti numerosi requisiti a livello di composizione e presentazione. Questi requisiti aggiuntivi sono definiti da diverse leggi del Regno Unito, tra cui la principale è il regolamento sugli integratori alimentari del 2003 (Inghilterra).

Gli integratori alimentari sono venduti in forme di dosaggio, quali capsule, pastiglie, compresse rivestite, liquidi e polveri destinati a essere assunti in dosi misurate. A differenza dei normali prodotti alimentari, gli integratori prevedono l'obbligo di indicare il dosaggio consigliato e altre informazioni e avvertenze per i consumatori, per esempio la necessità di conservazione fuori dalla portata dei bambini.

Di seguito è disponibile un riassunto degli obblighi per la vendita e l'etichettatura di integratori alimentari.

I. Requisiti dell'UE

Restrizioni sugli integratori alimentari

Gli integratori alimentari rientrano nelle tipologie di prodotti di Amazon soggette a restrizioni. Per vendere integratori alimentari è necessario ottenere l'autorizzazione. Puoi richiedere l'autorizzazione qui.

Inoltre, in alcuni marketplace è richiesta una notifica nazionale di pre-commercializzazione prima di poter pubblicare e vendere un integratore alimentare su Amazon per tale giurisdizione.

Requisiti per la pubblicazione di offerte di integratori alimentari

  • I prodotti venduti devono essere nuovi.
  • Tutti i prodotti devono essere destinati alla vendita nell'Unione europea ed essere conformi a tutte le leggi e le normative dell'Unione europea o dei singoli stati.
  • Ciascun prodotto deve essere accompagnato da un codice a barre (identificativo del prodotto) registrato e associato al prodotto specifico.
  • Affinché le tue offerte siano classificate correttamente e contengano informazioni rilevanti per i clienti, devi assicurarti di scegliere la corretta tipologia di prodotto per i tuoi articoli all'interno del modello di caricamento dati Salute e cura della persona .

La tabella qui di seguito spiega quali tipologie di prodotto devono essere classificate all'interno della categoria Integratori alimentari. Se non riesci a trovare il tuo prodotto in questo elenco o non sai in quale tipologia pubblicarlo, contatta il Supporto ai partner di vendita .

  • Supplementi nutrizionali
  • Barrette e bevande nutrizionali
  • Integratori vitaminici
  • Integratori e supplementi per lo sport
  • Integratori che favoriscono la perdita di peso (soggetti ai requisiti normativi pertinenti)

Puoi anche consultare la nostra pagina di aiuto Tipologie di prodotto per la categoria Salute e cura della persona e il nostro elenco di offerte consentite e vietate nella pagina Farmaci, integratori alimentari, droghe e dispositivi che ne permettono il consumo.

Requisiti per l'etichettatura

L'etichettatura di un integratore alimentare deve includere le seguenti informazioni, oltre alle informazioni richieste in base al Regolamento 1169/2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori:

  • La dicitura "integratore alimentare".
  • Il nome delle categorie di sostanze nutritive o altre sostanze che caratterizzano il prodotto e che hanno un effetto nutrizionale e/o fisiologico.
  • La dose di prodotto raccomandata per l'assunzione giornaliera.
  • Un'avvertenza a non eccedere le dosi giornaliere raccomandate.
  • L'indicazione che gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituto di una dieta variegata.
  • L'indicazione che i prodotti devono essere tenuti fuori della portata dei bambini.
  • La quantità degli ingredienti aventi un effetto nutritivo o fisiologico contenuta nel prodotto. Questa deve essere espressa numericamente e per dose giornaliera di prodotto raccomandata.
  • Le informazioni su vitamine e minerali devono essere espresse anche in percentuale rispetto ai valori di assunzione di riferimento elencati nelle informazioni sugli alimenti per i consumatori.

Indicazioni

Sull'etichetta è possibile inserire esclusivamente le indicazioni nutrizionali e sulla salute approvate in base al Regolamento UE (CE) n. 1924/2006 relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari (il "Regolamento").

Lo scopo del Regolamento è tutelare i consumatori da dichiarazioni fuorvianti e false in merito ai prodotti e armonizzare le norme nell'Unione europea per semplificare gli scambi commerciali.

Indicazioni nutrizionali

Per indicazione nutrizionale si intende qualsiasi indicazione che affermi, suggerisca o sottintenda che un prodotto alimentare abbia particolari proprietà nutritive benefiche dovute alla presenza, all'assenza, all'aumento o alla riduzione dei livelli di apporto calorico o di una particolare sostanza nutritiva o altra sostanza. Le indicazioni nutrizionali forniscono informazioni fattuali sulla composizione nutrizionale dell'alimento, ad esempio "fonte di calcio", "a basso contenuto di grassi", "ad alto contenuto di fibre" o "contenuto di sale ridotto".

Per gli alimenti, sono consentite solo le indicazioni nutrizionali elencate nell'Allegato al Regolamento e solo se il prodotto è conforme alle condizioni d'uso specifiche per tali indicazioni. Per esempio, "a basso contenuto di grassi" è un'indicazione applicabile solo a prodotti contenenti non più di 3 g di grassi per 100 g di prodotto solido.

Indicazioni sulla salute

Per indicazione sulla salute si intende qualsiasi indicazione che affermi, suggerisca o sottintenda l'esistenza di un rapporto tra la salute e la categoria dell'alimento, un alimento o uno dei suoi componenti. Sono consentite solo indicazioni sulla salute autorizzate dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e dalla Commissione. Il Registro UE contiene un elenco di indicazioni specifiche sulla salute, insieme all'esito della loro valutazione, se sono autorizzate o meno, nonché le condizioni d'uso. Un esempio di indicazione sulla salute specifica può essere "il calcio contribuisce al mantenimento di ossa sane". Indicazioni generali e non specifiche del prodotto, come ad esempio "per il tuo benessere" o "sano", sono consentite soltanto se accompagnate da un'indicazione specifica rilevante inclusa negli elenchi del Registro UE e a patto che il prodotto soddisfi le condizioni d'uso specifiche.

Le seguenti indicazioni sulla salute non sono consentite:

  • Indicazioni che suggeriscono che la salute potrebbe risultare compromessa a causa del mancato consumo dell'alimento.
  • Indicazioni che fanno riferimento alla percentuale o alla quantità della perdita di peso.
  • Indicazioni che fanno riferimento al parere di un medico o altro operatore sanitario.

In generale, le indicazioni non devono essere false, ambigue o fuorvianti, né incoraggiare o tollerare il consumo eccessivo di un prodotto o suggerire che una dieta bilanciata non sia in grado di fornire i nutrienti necessari. Le indicazioni non devono dare adito a dubbi sulla sicurezza e/o sull'adeguatezza nutrizionale di altri alimenti. Non possono fare riferimento a cambiamenti delle funzioni corporee che potrebbero suscitare preoccupazioni o sfruttare i timori del consumatore.

L'impiego di indicazioni nutrizionali e sulla salute è consentito solo se ci si può aspettare che il consumatore medio comprenda gli effetti benefici del prodotto in base al modo in cui è formulata l'indicazione. Come illustrato sopra, le indicazioni generiche sul benessere (come "super alimento", "antiossidante" o "per il tuo benessere") devono essere accompagnate da una specifica indicazione sulla salute che spieghi perché un determinato prodotto è considerato un "super alimento". Ad esempio, lo sgombro nell'ambito di una dieta sana e bilanciata può essere considerato un super alimento in quanto fonte di acidi grassi Omega 3 (contiene X mg di acido icosapentaenoico e acido docosapentaenoico per 100 g e per 100 kcal). Gli Omega 3 contribuiscono alla normale funzionalità cardiaca.

Indicazioni di proprietà medicamentose

Per gli integratori alimentari non sono consentite indicazioni di proprietà di prevenzione, cura o trattamento di patologie umane né riferimenti a tali proprietà. Tali indicazioni di proprietà medicamentose non sono mai consentite per gli integratori alimentari. Solo i prodotti in licenza come prodotti medicinali possono essere oggetto di tali indicazioni.

Novel food e ingredienti vietati

L'Allegato alla Direttiva 2002/46/CE elenca le vitamine e i minerali e le relative forme chimiche consentite nella fabbricazione di integratori alimentari. Per essere presi in considerazione per l'inclusione nell'elenco, ulteriori vitamine e minerali devono essere autorizzati dalla Commissione a seguito di una valutazione della sicurezza eseguita dall'EFSA.

I "novel food" sono alimenti non consumati in modo significativo nell'Unione europea prima del 15 maggio 1997. Vengono considerati novel food prodotti alimentari di nuovo sviluppo, innovativi, realizzati utilizzando nuove tecnologie e processi produttivi, nonché alimenti che sono o sono stati tradizionalmente consumati al di fuori dell'Unione europea. Tra gli esempi di novel food rientrano nuove fonti di vitamina K (menachinone) o estratti da alimenti esistenti (olio di krill antartico, o Euphausia superba, ricco di fosfolipidi), prodotti agricoli da paesi terzi (ad es. semi di chia, succo di noni) o alimenti derivati da nuovi processi di produzione (alimenti sottoposti a trattamenti con raggi UV come latte, pane, funghi e lievito).

È necessario che sia stata svolta una valutazione della sicurezza e che sia stata fornita un'autorizzazione di pre-commercializzazione prima di commercializzare il prodotto nell'UE.

Oltre ai novel food, alcuni altri ingredienti sono inoltre vietati negli integratori alimentari. Ad esempio, le seguenti sostanze non sono consentite nella produzione di integratori alimentari:

  • Determinati ingredienti a base di erbe proibiti e soggetti a restrizioni, in particolare per uso medicinale, quali efedra e kava kava.
  • Ingredienti medicinali, tra cui ingredienti autorizzati come rimedi erboristici tradizionali.
  • Livelli medicinali di ingredienti altrimenti consentiti.

I prodotti in vendita su Amazon non possono contenere ingredienti non autorizzati (per esempio, vitamine, minerali, additivi o aromi non autorizzati), novel food o ingredienti proibiti.

Limiti massimi di sicurezza

Per garantire che gli integratori alimentari siano sicuri per il consumo, il produttore deve prendere in considerazione i livelli massimi di sicurezza stabiliti in base a una valutazione scientifica dei rischi e ai dati sull'apporto di vitamine e minerali da altri alimenti, tenendo al contempo in conto l'apporto di vitamine e minerali considerato adeguato per un individuo medio. L'EFSA ha pubblicato pareri scientifici sui livelli massimi di sicurezza di varie vitamine, minerali e altre sostanze. È possibile che alcuni stati membri prevedano limiti massimi di legge per vitamine e minerali, mentre altri forniscono solo dati orientativi. Ad esempio, il Regno Unito fornisce Informazioni sui livelli massimi di vitamine e minerali stabiliti dall'Expert Group on Vitamins and Minerals.

II. Requisiti del Regno Unito

Restrizioni sugli integratori alimentari

Gli integratori alimentari rientrano nelle tipologie di prodotti di Amazon soggette a restrizioni. Per vendere integratori alimentari è necessario ottenere l'autorizzazione. Puoi richiedere l'autorizzazione qui.

Requisiti per la pubblicazione di offerte relative a integratori alimentari

  • I prodotti venduti devono essere nuovi.
  • Tutti i prodotti devono essere destinati alla vendita nel Regno Unito ed essere conformi a tutte le leggi e le normative di tale paese.
  • Ciascun prodotto deve essere accompagnato da un codice a barre (identificativo del prodotto) registrato e associato al prodotto specifico.
  • Affinché le tue offerte siano classificate correttamente sul nostro sito e contengano informazioni rilevanti per i clienti, devi assicurarti di scegliere la corretta tipologia di prodotto per i tuoi articoli all'interno del modello di caricamento dati Salute e cura della persona.

La tabella sottostante spiega quali tipologie di prodotto devono essere classificate all'interno della categoria Integratori alimentari. Se non riesci a trovare il tuo prodotto in questo elenco o non sai in quale tipologia di prodotto pubblicarlo, contatta il Supporto ai partner di vendita.

  • Supplementi nutrizionali
  • Barrette e bevande nutrizionali
  • Integratori vitaminici
  • Integratori e supplementi per lo sport
  • Integratori che favoriscono la perdita di peso (soggetti ai requisiti normativi pertinenti)

Puoi anche consultare la nostra pagina di aiuto Tipologie di prodotto per la categoria Salute e cura della persona e il nostro elenco di offerte consentite e vietate nella pagina Farmaci, integratori alimentari, droghe e dispositivi che ne permettono il consumo.

Requisiti per l'etichettatura

L'etichettatura di un integratore alimentare deve includere le seguenti informazioni, oltre a quelle richieste in base al regolamento del Regno Unito relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori:

  • La dicitura "integratore alimentare".
  • Il nome delle categorie di sostanze nutritive o altre sostanze che caratterizzano il prodotto e che hanno un effetto nutrizionale e/o fisiologico.
  • La dose di prodotto raccomandata per l'assunzione giornaliera.
  • Un'avvertenza a non eccedere le dosi giornaliere raccomandate.
  • L'indicazione che gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituto di una dieta variegata.
  • L'indicazione che i prodotti devono essere tenuti fuori della portata dei bambini.
  • La quantità degli ingredienti aventi un effetto nutritivo o fisiologico contenuta nel prodotto. Questa deve essere espressa numericamente e per dose giornaliera di prodotto raccomandata.
  • Le informazioni su vitamine e minerali devono essere espresse anche in percentuale rispetto ai valori di assunzione di riferimento elencati nelle informazioni sugli alimenti per i consumatori.
Indicazioni

Le indicazioni riguardanti i prodotti alimentari non devono essere false, ambigue o fuorvianti e devono essere conformi ai requisiti pertinenti.

In generale, le indicazioni relative agli alimenti non devono essere false, ambigue o fuorvianti riguardo:

  • Qualità o dimensione
  • Prezzo
  • Ingredienti
  • Data, luogo e metodo di fabbricazione
  • Efficienza (affermazioni in merito alle proprietà dell'alimento)
  • Persone o organizzazioni che li approvano

Sono vietate anche indicazioni in cui si affermi che un alimento o uno dei suoi ingredienti possono aiutare a trattare, prevenire o curare una malattia o una condizione avversa. Inoltre, sull'etichetta e nella pagina prodotto possono essere utilizzate solo indicazioni nutrizionali e sulla salute approvate ai sensi del Regolamento EU (CE) n° 1924/2006 (come mantenuto e modificato dalla legislazione UK tramite il Regolamento 2019/651 e relative modifiche in materia di nutrizione e salute a seguito dell'uscita dall'EU).

Indicazioni nutrizionali

Per indicazione nutrizionale si intende qualsiasi indicazione che affermi, suggerisca o sottintenda che un prodotto alimentare abbia particolari proprietà nutritive benefiche dovute alla presenza, all'assenza, all'aumento o alla riduzione dei livelli di apporto calorico o di una particolare sostanza nutritiva o altra sostanza. Le indicazioni nutrizionali forniscono informazioni sulla composizione nutrizionale del cibo. Per esempio, "fonte di calcio", "basso contenuto di grassi", "elevato contenuto di fibre" e "contenuto di sale ridotto".

Per gli alimenti, sono consentite solo le indicazioni nutrizionali elencate nell'Allegato al Regolamento UE (CE) n. 1924/2006 (come mantenuto e modificato dalla legislazione UK) e solo se il prodotto è conforme alle condizioni d'uso specifiche per tali indicazioni. Per esempio, "a basso contenuto di grassi" è un'indicazione applicabile solo a prodotti contenenti non più di 3 g di grassi per 100 g di prodotto solido. Clicca qui per maggiori informazioni.

Indicazioni sulla salute

Per indicazione sulla salute si intende qualsiasi indicazione che affermi, suggerisca o sottintenda l'esistenza di un rapporto tra la salute e la categoria dell'alimento, un alimento o uno dei suoi componenti. Sono consentite solo le indicazioni sulla salute autorizzate dalle autorità competenti elencate di seguito:

  • Inghilterra: Segreteria di Stato per la salute e l'assistenza sociale
  • Scozia: Ministeri scozzesi
  • Galles: Ministeri del Galles
  • Irlanda del Nord: il Ministero della Salute

Fino al 31 dicembre 2020, il Registro UE conterrà un elenco di specifiche indicazioni sulla salute, insieme all'esito della loro valutazione, se sono autorizzate o meno, nonché le condizioni d'uso.

Dopo il 31 dicembre 2020, le autorità del Regno Unito manterranno un registro contenente un elenco di specifiche indicazioni sulla salute, l'esito della loro valutazione (se sono autorizzate o meno) e le condizioni d'uso.

Le seguenti indicazioni sulla salute non sono consentite:

  • Indicazioni false, ambigue o fuorvianti.
  • Indicazioni che insinuano che il mancato consumo dell'alimento possa influire negativamente sulla salute.
  • Indicazioni che fanno riferimento alla percentuale o alla quantità della perdita di peso.
  • Indicazioni che fanno riferimento al parere di un singolo medico o altro operatore sanitario.
  • Indicazioni che incoraggiano o tollerano il consumo eccessivo di un alimento.
  • Indicazioni che suggeriscono che una dieta equilibrata non possa fornire le sostanze nutritive necessarie.
  • Indicazioni che inducono dubbi in merito alla sicurezza e/o all'adeguatezza nutrizionale di altri alimenti.
  • Indicazioni che fanno riferimento a cambiamenti delle funzioni corporee e che potrebbero suscitare preoccupazioni o sfruttare i timori del consumatore.

L'impiego di indicazioni nutrizionali e sulla salute è consentito solo se ci si può aspettare che il consumatore medio comprenda gli effetti benefici del prodotto in base al modo in cui è formulata l'indicazione. Come illustrato sopra, le indicazioni generiche sul benessere (come "super alimento" o "per il tuo benessere") devono essere accompagnate da una specifica indicazione sulla salute che spieghi perché un determinato prodotto è considerato un "super alimento". Per esempio, lo sgombro, nell'ambito di una dieta sana e bilanciata, può essere considerato un super alimento in quanto fonte di acidi grassi Omega 3. L'indicazione potrebbe pertanto affermare: "Gli acidi grassi Omega 3 EPA e DHA contribuiscono alla normale funzione cardiaca". Tale documento deve essere accompagnato dalla spiegazione sulla provenienza degli Omega 3. Inoltre, deve essere specificato che contiene x mg di acido icosapentaenoico e acido docosahexaenoico per 100 g. Per poter utilizzare questa indicazione sulla salute, è necessario informare il cliente che l'effetto benefico si ottiene con una dose giornaliera di 250 mg di EPA e DHA.

Indicazioni di proprietà medicamentose

Per gli integratori alimentari non sono consentite indicazioni di proprietà di prevenzione, cura o trattamento di patologie umane né riferimenti a tali proprietà. Tali indicazioni di proprietà medicamentose non sono mai consentite per gli integratori alimentari. Solo i prodotti in licenza come prodotti medicinali possono essere oggetto di tali indicazioni.

Novel food e ingredienti proibiti

L'Allegato alla Direttiva 2002/46/CE (come incorporato e modificato dalla legislazione britannica) elenca le vitamine e i minerali e le relative forme chimiche consentite nella fabbricazione di integratori alimentari.

Ai sensi della legge britannica, i "novel food" sono alimenti non consumati in modo significativo nell'Unione europea prima del 15 maggio 1997. Vengono considerati novel food prodotti alimentari di nuovo sviluppo, innovativi, realizzati utilizzando nuove tecnologie e processi produttivi, nonché alimenti che sono o sono stati tradizionalmente consumati al di fuori dell'Unione europea. Tra gli esempi di novel food rientrano nuove fonti di vitamina K (menachinone) o estratti da alimenti esistenti (olio di krill antartico, o Euphausia superba, ricco di fosfolipidi), prodotti agricoli da paesi terzi (ad es. semi di chia, succo di noni) o alimenti derivati da nuovi processi di produzione (alimenti sottoposti a trattamenti con raggi UV come latte, pane, funghi e lievito). Per poter commercializzare novel food nell'UE, è necessario che sia stata svolta una valutazione della sicurezza e che sia stata fornita un'autorizzazione di pre-commercializzazione.

Oltre ai novel food, alcuni altri ingredienti sono inoltre vietati negli integratori alimentari. Ad esempio, le seguenti sostanze non sono consentite nella produzione di integratori alimentari:

  • Determinati ingredienti a base di erbe proibiti e soggetti a restrizioni, in particolare per uso medicinale, quali efedra e kava kava.
  • Ingredienti medicinali, tra cui ingredienti autorizzati come rimedi erboristici tradizionali.
  • Livelli medicinali di ingredienti altrimenti consentiti.

I prodotti in vendita su Amazon non possono contenere ingredienti non autorizzati (per esempio, vitamine, minerali, additivi o aromi non autorizzati), novel food o ingredienti proibiti.

Limiti massimi di sicurezza

Per garantire che gli integratori alimentari siano sicuri per il consumo, il produttore deve prendere in considerazione i livelli massimi di sicurezza stabiliti in base a una valutazione scientifica dei rischi e ai dati sull'apporto di vitamine e minerali da altri alimenti, tenendo al contempo in conto l'apporto di vitamine e minerali considerato adeguato per un individuo medio.

Il Regno Unito fornisce Informazioni sui livelli massimi di vitamine e minerali stabiliti dall'Expert Group on Vitamins and Minerals.

Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2021, Amazon.com, Inc. or its affiliates