Vendere su Amazon Accedi
Questa pagina riguarda la vendita in: Italia

Guida alla Brexit

Amazon si impegna a supportare la tua attività di vendita nel Regno Unito e in tutta Europa. Il 31 gennaio 2020, il Regno Unito ha lasciato l'Unione europea ed è entrato in un periodo di transizione. Gli accordi esistenti resteranno in vigore fino al 31 dicembre 2020. Il Regno Unito dovrebbe uscire formalmente dal mercato unico e dall'unione doganale della UE a partire dal 1° gennaio 2021.

Mentre proseguiranno le negoziazioni tra Regno Unito e Unione europea volte a stabilire, ad esempio, le tariffe eventualmente applicabili, dal 1° gennaio 2021 verrà attivata una frontiera doganale tra il Regno Unito e i paesi dell'Unione europea che avrà un impatto sulle aziende che operano al di fuori della frontiera.

Questo avrà i seguenti effetti sui partner di vendita Amazon a partire dal 1° gennaio 2021:

  • Le offerte di Logistica di Amazon che utilizzano la Rete logistica europea non verranno più gestite oltre il confine tra il Regno Unito e l'Unione europea.
  • I trasferimenti dell'inventario del Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon tra Regno Unito e Unione europea saranno interrotti. Tuttavia, il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon continuerà a trasferire l'inventario all'interno dell'Unione europea, a supporto delle vendite effettuate sui siti di Germania, Francia, Italia e Spagna.
  • Per attenuare l'impatto di questi cambiamenti, ti consigliamo di dividere il tuo inventario e inviarne una parte a un centro logistico nel Regno Unito e l'altra a un centro logistico nell'Unione europea, in modo da disporre di scorte sufficienti da entrambi i lati del nuovo confine doganale.
  • Attraversare il nuovo confine tra Regno Unito e UE potrebbe prevedere la necessità di fornire informazioni aggiuntive nell'ambito di una dichiarazione doganale.

La tua attività su Amazon continuerà a svolgersi come di consueto fino al 1° gennaio 2021. Tuttavia, ci sono alcune misure che puoi adottare già da ora per preparare la tua attività ad affrontare le nuove frontiere doganali. Per sapere come prepararti ai cambiamenti in arrivo e per non perdere gli aggiornamenti relativi alla Brexit, consulta la sezione dedicata alle domande frequenti sul sito web del governo britannico.

Ti ringraziamo per aver scelto Amazon. Amazon si impegna a supportare la tua attività di vendita nel Regno Unito e nell'Unione europea durante questo periodo di transizione. Continueremo ad aggiornarti con le informazioni più recenti per supportare e far crescere la tua attività.

Domande frequenti

Domanda 1: Quali conseguenze avranno questi cambiamenti per la mia attività su Amazon fino al 31 dicembre 2020?

Fino al 31 dicembre 2020, la tua attività su Amazon continuerà a svolgersi normalmente:

  • Il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon continuerà a trasferire l'inventario in maniera proattiva in tutta Europa.
  • La Rete logistica europea continuerà a gestire gli ordini transfrontalieri di Logistica di Amazon (per esempio, nel caso in cui un cliente francese acquistasse un prodotto su Amazon.fr, Amazon potrebbe utilizzare l'inventario stoccato in un centro logistico del Regno Unito per gestire l'ordine).

Domanda 2: Quali conseguenze avranno i cambiamenti per la mia attività su Amazon a partire dal 1° gennaio 2021?

Dal 1° gennaio 2021 (post-Brexit), l'operatività di Amazon oltre il nuovo confine doganale subirà una serie di modifiche.

  • I trasferimenti dell'inventario del Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon tra il Regno Unito e l'Unione europea verranno interrotti. Tuttavia, il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon continuerà a trasferire in maniera proattiva l'inventario in tutta l'area dell'Unione europea, supportando le vendite sui nostri siti in Germania, Francia, Italia e Spagna.
  • Le offerte gestite tramite Rete logistica europea non saranno più gestite oltre il confine tra il Regno Unito e l'Unione europea.
  • Sono previste interruzioni minime per le merci inviate dai partner di vendita direttamente al Regno Unito o all'Unione europea da un paese al di fuori dell'Europa (per esempio, dalla Cina o dagli Stati Uniti) a un centro logistico Amazon, in quanto tali merci già superano le frontiere doganali. Per questo processo non sono per ora previsti cambiamenti.
  • Gli ordini gestiti dal venditore (per i quali il partner di vendita utilizza un corriere di terze parti) potranno comunque essere gestiti oltre i confini tra il Regno Unito e l'Unione europea. Sarà responsabilità del partner di vendita assicurarsi che tutti i dazi e le tariffe doganali siano corrisposti prima della consegna al cliente.

Domanda 3: Cosa posso fare per prepararmi alla Brexit, se utilizzo Logistica di Amazon?

Puoi proteggere le tue vendite nel Regno Unito e nell'Unione europea dividendo il tuo inventario e inviandone una parte a un centro logistico nel Regno Unito, l'altra a un centro logistico in Europa, in modo da disporre di scorte sufficienti da ogni lato della frontiera a partire dal 1° gennaio 2021.

Potrai inoltre continuare a utilizzare il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon per usufruire della collocazione dell'inventario nei vari paesi dell'Unione europea. Tuttavia, dovrai inviare l'inventario sia a un centro logistico del Regno Unito che a un centro logistico dell'Unione europea.

Domanda 4: Cosa posso fare per prepararmi a inviare il mio inventario nel Regno Unito e nell'Unione europea dal 1° gennaio 2021?

Puoi decidere come preferisci effettuare le dichiarazioni doganali, e se eventualmente affidarti a una persona o a un'azienda che si occupino di gestire i rapporti con la dogana. Per maggiori informazioni, consulta il sito del governo del Regno Unito quio il sito web della Commissione Europea.

Ti consigliamo inoltre di rivolgerti al corriere per capire come funzionerà il trasporto merci transfrontaliero tra Regno Unito e Unione europea a partire dal 1° gennaio 2021.

L'impostazione di un nuovo modello di spedizione può richiedere diversi mesi. Pertanto, ti consigliamo di iniziare a pianificare e di apportare subito queste modifiche, in modo da essere pronto entro il 1° gennaio 2021.

Puoi inoltre utilizzare la Rete dei fornitori di servizi Amazon per metterti in contatto con fornitori locali affidabili che possono aiutarti con i preparativi.

Per spedire prodotti all'estero attraverso la dogana dovrai fornire, nell'ambito della dichiarazione doganale, le seguenti informazioni:

  • Numeri di partita IVA: per trasferire le merci oltre un confine e stoccarle a livello locale, è necessario un numero di partita IVA del paese in cui stoccherai questi prodotti. Puoi trovare maggiori dettagli in questa pagina, che contiene anche informazioni sui servizi IVA di Amazon.
  • Codice EORI (Economic Operators Registration and Identification number): è necessario disporre di un codice EORI per il Regno Unito e per tutti gli altri paesi dell'Unione europea in cui intenderai trasferire le merci a partire dal 1° gennaio 2021. Puoi trovare maggiori informazioni su come ottenere un codice EORI per il Regno Unito qui. Scopri come richiedere un codice EORI per i paesi dell'Unione europea qui.
  • Informazioni sul paese di origine: il futuro accordo commerciale tra l'Unione europea e il Regno Unito determinerà se le tue merci potranno beneficiare di un trattamento preferenziale, per esempio un'aliquota ridotta o nulla. Puoi trovare maggiori informazioni relative al Regno Unito qui e ai paesi dell'Unione europea qui.
  • Codici del sistema armonizzato (HS): questi codici determinano l'entità del dazio e dell'IVA sulle importazioni per i tuoi prodotti. Puoi trovare maggiori informazioni relative al Regno Unitoqui e ai paesi dell'Unione europea qui .
  • Permessi e certificazioni: dovrai inoltre verificare la necessità di eventuali licenze, certificati o autorizzazioni dei titolari dei diritti di proprietà intellettuale per il trasferimento delle merci all'estero.

Domanda 5: Cosa posso fare per prepararmi alla Brexit, se utilizzo la Rete logistica del venditore?

Anche se vendi i tuoi prodotti dal Regno Unito ai paesi della UE, per gestire gli ordini oltre il confine dovrai fornire le informazioni indicate sopra (Domanda 4). Ti consigliamo inoltre di rivolgerti al corriere per capire come funzionerà il trasporto merci transfrontaliero tra Regno Unito e Unione europea a partire dal 1° gennaio 2021.

Se spedisci da regioni esterne alla UE (per esempio Stati Uniti o Cina) verso la UE o il Regno Unito, il nuovo confine doganale non avrà alcun impatto sui tuoi ordini gestiti dal venditore.

Domanda 6: Con i nuovi confini, i miei prodotti saranno soggetti a dazi, dal 1° gennaio 2021?

Questo dipenderà dall'accordo commerciale che il Regno Unito e l'Unione europea stipuleranno, ed è al centro degli attuali negoziati.

Domanda 7: C'è la possibilità che l'implementazione della frontiera doganale venga posticipata a una data successiva al 1° gennaio 2021?

No. Come confermato dal governo britannico, il Regno Unito lascerà ufficialmente l'Unione Europea il 1° gennaio 2021. Abbandonando l'Unione europea, il Regno Unito lascia anche l'unione doganale, dando quindi vita a una nuova frontiera tra Regno Unito e paesi UE. Il governo britannico ha affermato che i requisiti doganali destinati alle aziende che importano i propri prodotti nella UE verranno introdotti gradualmente (clicca qui per maggiori informazioni). Tuttavia, le aziende dovranno comunque monitorare la propria attività di importazione e prepararsi a effettuare dichiarazioni retroattive.

Domanda 8: Cosa impedirà ad Amazon di spostare l'inventario e gestire gli ordini oltre il confine dal 1° gennaio 2021?

Poiché la Brexit prevede la creazione di una frontiera doganale, sarà necessario fornire informazioni aggiuntive per consentire la verifica della natura e del valore dei prodotti in entrata e in uscita. E sarà cura dei partner di vendita fornire tali dati. Amazon non dispone di queste informazioni, pertanto non potrà più trasferire i prodotti per conto dei partner di vendita.

Domanda 9: Cosa succederà al mio inventario stoccato nel Regno Unito/Unione europea con l'istituzione della nuova frontiera doganale il 1° gennaio 2021?

La vendita dell'inventario all'interno del Regno Unito e dell'Unione europea proseguirà regolarmente. Amazon non potrà trasferirlo attraverso il confine, ma tu sarai in grado di rimuoverlo dai nostri centri logistici e destinarlo a un indirizzo locale (seguendo le nostre procedure di rimozione standard). A quel punto avrai l'opportunità di spedirlo oltre confine, se lo desideri.

Domanda 10: Quest'anno stavo pensando di lanciare il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon. È ancora una buona idea?

Sì. Il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon rimane il modo più efficace per massimizzare le vendite dei tuoi prodotti in tutta l'Unione europea, assicurandoti che il tuo inventario sia collocato vicino ai clienti e che questi ultimi ricevano rapidamente la merce acquistata, con un conseguente incremento delle vendite. Inoltre, riduce i costi. Ti verranno infatti addebitate le tariffe nazionali per le vendite in ciascun paese, che sono inferiori a quelle della Rete logistica europea. Il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon continuerà a essere il modo più efficace per massimizzare le vendite nell'UE post-Brexit (sui nostri siti di Germania, Francia, Spagna e Italia).

Domanda 11: Dovrei interrompere l'utilizzo del Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon e della Rete logistica europea?

No. Il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon e la Rete logistica europea funzioneranno regolarmente fino al 1° gennaio 2021 e ti aiuteranno a incrementare le vendite nell'Unione europea durante questo periodo. Dopo la Brexit (dal 1° gennaio 2021), potrai continuare a utilizzare il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon e la Rete logistica europea per vendere i tuoi prodotti nell'Unione europea (sui nostri siti di Germania, Francia, Spagna e Italia).

Domanda 12: Quali sono i piani a lungo termine per il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon e la Rete logistica europea dopo la Brexit?

Il Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon e la Rete logistica europea continueranno a operare nell'Unione europea. Amazon continuerà a investire e a migliorare questi prodotti, volti ad aiutare i nostri partner di vendita a espandere la loro attività in tutta l'Unione europea.

Domanda 13: Cosa succederà alle mie offerte di Rete logistica europea in Europa/Regno Unito dopo la scadenza?

Le offerte nel Regno Unito saranno attive solo in presenza di inventario nei centri logistici del Regno Unito (e viceversa per le offerte/l'inventario nella UE). Per avere un'offerta attiva nel Regno Unito e nell'Unione europea, ti invitiamo a inviare il tuo inventario direttamente a ciascuna regione.

Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Ti abbiamo aiutato?
Grazie del feedback.
Come possiamo migliorare questa pagina di aiuto? Nota: Questo modulo non consente di creare un caso per richiedere assistenza al servizio di supporto al venditore. Specifica gli errori presenti nel contenuto.
1000
Che cosa hai trovato utile?
1000
Grazie ancora per averci fornito la tua opinione.
Grazie del feedback. In caso di altre domande, Contact Us.

Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2020, Amazon.com, Inc. or its affiliates