Vendere su Amazon Accedi
Questa pagina riguarda la vendita in: Italia

Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli

La Direttiva 2009/48/CE sulla sicurezza dei giocattoli ("Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli") contiene le regole relative alla fornitura e alla vendita di giocattoli nell'Unione europea. Tale direttiva stabilisce una serie di importanti requisiti su sicurezza, etichettatura, avvertenze e obblighi amministrativi dei giocattoli.

È tua responsabilità agire in conformità con la Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli e con la sua adozione a livello nazionale negli Stati membri dell’Unione europea. I contenuti di questa pagina sono da intendersi a uso esclusivamente informativo. Non costituiscono consulenza di natura legale. In caso di dubbi o domande sui regolamenti e le normative applicabili ai tuoi prodotti, ti consigliamo di rivolgerti al tuo consulente legale.

A chi si applica la Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli?

La direttiva sulla sicurezza dei giocattoli stabilisce gli obblighi per i produttori, i rappresentanti autorizzati, gli importatori e i distributori di giocattoli.

  • Un produttore è chi produce direttamente un giocattolo o lo fa progettare e produrre da terzi, commercializzandolo con il proprio nome o marchio registrato.
  • Un rappresentante autorizzato è chi riceve dal produttore del giocattolo l'autorizzazione scritta ad agire per suo conto in relazione ad attività specifiche.
  • Un importatore è chi ha sede e importa e vende nell’Unione europea giocattoli che non provengono dall’Unione europea.
  • Un distributore è chi vende o fornisce giocattoli di cui non è né il produttore né l’importatore.

Quali prodotti rientrano nel campo di applicazione della Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli?

La Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli si applica a tutti i giocattoli. I giocattoli sono prodotti progettati o destinati a essere utilizzati per fini di gioco da bambini di età inferiore a 14 anni. Non è necessario che il prodotto abbia il gioco come destinazione d’uso esclusiva; potrebbe possedere anche altre funzioni, per esempio un portachiavi con un orsetto o uno zainetto morbido imbottito a forma di animale. Nell'ambito della direttiva, qualsiasi prodotto che possa essere utilizzato durante il gioco, risultare interessante o essere commercializzato per i bambini può essere considerato un giocattolo.

Di seguito sono riportate le tipologie di prodotto escluse dall'ambito della legislazione. Un elenco completo dei prodotti esclusi è contenuto nell’Articolo 2 e nell'Allegato I della Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli. Tale elenco include, a titolo di esempio, puzzle con più di 500 pezzi, attrezzature sportive come pattini a rotelle intese per bambini con peso superiore ai 20 Kg, succhietti per neonati, macchine a vapore giocattolo e fionde o catapulte.

Quali sono i requisiti fondamentali della Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli?

Sicurezza

I produttori sono responsabili di garantire che i giocattoli siano sottoposti a una procedura di valutazione relativa alla sicurezza e alla conformità. Tale procedura può essere eseguita (i) tramite una verifica interna, utilizzando le norme armonizzate europee, o (ii) tramite una verifica eseguita da un organismo notificato esterno. Un elenco delle norme armonizzate europee è disponibile qui: https://ec.europa.eu/growth/single-market/european-standards/harmonised-standards/toys.

Prima di poter essere venduto nell'Unione europea, un giocattolo deve essere conforme ai requisiti di sicurezza essenziali specificati nell'Allegato II della Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli. Tali requisiti sono sia generici (per esempio salute e sicurezza dei bambini e di terzi, come genitori o assistenti) sia specifici (per esempio relativi ai rischi fisici, chimici e meccanici, all’infiammabilità ecc.). I giocattoli, comprese le sostanze chimiche che contengono, non devono compromettere la sicurezza o la salute delle persone, quando ne viene fatto un uso prevedibile.

Esistono requisiti specifici per i giocattoli destinati all’utilizzo da parte di bambini di età inferiore a 36 mesi o di altri gruppi di età specificati; per esempio, i giocattoli destinati all’utilizzo da parte di bambini di età inferiore a 36 mesi non devono contenere piccoli parti né determinate sostanze chimiche.

Documentazione, contrassegni e avvertenze

I produttori sono responsabili di garantire che i giocattoli siano contrassegnati dalla marcatura CE, dispongano di una dichiarazione di conformità e siano accompagnati da istruzioni di sicurezza e avvertenze nella lingua ufficiale degli Stati membri in cui vengono venduti. Qualora un’avvertenza (per esempio quella che precisa l’età minima e massima degli utilizzatori) determini la decisione di acquistare il giocattolo, deve figurare sull’imballaggio del consumatore o essere altrimenti chiaramente visibile al consumatore prima dell’acquisto. I produttori sono inoltre tenuti a conservare la documentazione tecnica.

Sui giocattoli deve essere apposto un numero di tipo, di lotto, di serie, di modello oppure un altro elemento che ne consenta l’identificazione. Devono inoltre figurare il nome e l'indirizzo europeo del produttore e dell'importatore. L’importatore è inoltre responsabile di verificare che sul giocattolo siano apposte le informazioni del produttore. Nel caso che sia impossibile apporre tali informazioni sul giocattolo, è possibile indicarle sull’imballaggio o in un documento di accompagnamento.

Gli importatori devono conservare una copia della dichiarazione di conformità e garantire che il produttore abbia eseguito la valutazione di conformità appropriata, abbia applicato la marcatura CE e abbia preparato la necessaria documentazione tecnica. Gli importatori devono inoltre garantire che il giocattolo sia accompagnato dalle istruzioni e dalle informazioni di sicurezza e che vi figurino le avvertenze obbligatorie.

I distributori devono agire con la dovuta attenzione per assicurare che un prodotto sia conforme alla Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli, compresa la verifica che sul giocattolo (o sull’imballaggio o sull’etichetta) sia apposta la marcatura CE, che il giocattolo riporti le informazioni di identificazione del produttore che ne consentono la tracciabilità (per esempio numero di lotto o seriale) e che sia accompagnato dalle istruzioni e dalle informazioni di sicurezza.

Offerte dei prodotti

Per i giocattoli potrebbe essere necessario indicare avvertenze specifiche nella pagina prodotto. Il venditore ha la responsabilità di fornire informazioni accurate e complete sui prodotti, incluse le avvertenze applicabili. Per maggiori informazioni su come aggiungere alle offerte dei prodotti le avvertenze applicabili, consulta qui.

Cosa devo fare se un giocattolo che produco o vendo non rispetta la Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli?

Se hai motivo di ritenere che un giocattolo che hai prodotto o immesso sul mercato non sia conforme alla Direttiva sulla sicurezza dei giocattoli, devi adottare immediatamente le misure correttive necessarie per renderlo conforme o, in alternativa, ritirarlo o richiamarlo. Se ritieni che il giocattolo presenti un rischio, devi informare immediatamente l'autorità competente.

A seguito di una richiesta di informazioni motivata da parte di un’autorità competente, sei tenuto a fornire a quest’ultima le informazioni e la documentazione necessarie per dimostrare la conformità del giocattolo e a cooperare a qualsiasi azione intrapresa per eliminare i rischi presentati dal giocattolo.

Informazioni aggiuntive

Ti invitiamo a visitare i siti seguenti per maggiori informazioni sugli imballaggi:

Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2020, Amazon.com, Inc. or its affiliates