Vendere su Amazon Accedi
Questa pagina riguarda la vendita in: Italia

Requisiti per l'etichettatura degli alimenti per animali domestici nell'Unione europea

Poiché la maggior parte degli alimenti per animali domestici è composta da più di una materia prima e quindi sono da considerarsi mangimi composti per animali domestici, questa sezione è incentrata sui requisiti per l'etichettatura di questa categoria di prodotti. Assicurati di aver letto la normativa e di rispettare tutti i requisiti pertinenti se il tuo prodotto è esclusivamente una materia prima per mangimi.

Tipo di prodotto Posizionamento delle informazioni Informazioni obbligatorie Informazioni obbligatorie, se applicabili Informazioni facoltative
Alimenti per animali domestici (articolo preimballato) Etichettatura fisica (sulla confezione o tramite un'etichetta aggiuntiva)
  • Descrizione del prodotto (fare riferimento al punto 1 di seguito).
  • Specie animali a cui è destinato il prodotto, ad esempio cani adulti.
  • Istruzioni per il corretto utilizzo (fare riferimento al punto 2 di seguito).
  • Dichiarazione sulle materie prime del mangime utilizzando l'intestazione "Composizione" (fare riferimento al punto 3 di seguito).
  • Informazioni sull'attività commerciale dell'operatore del settore dei mangimi (fare riferimento al punto 4 di seguito).
  • Informazioni sull'attività commerciale del produttore (fare riferimento al punto 11 di seguito).
  • Contenuto netto (fare riferimento al punto 5 di seguito).
  • Indicazione della durata minima di conservazione (fare riferimento al punto 6 di seguito).
  • Numero di lotto
  • Componenti analitici utilizzando l'intestazione "Componenti analitici" (fare riferimento al punto 7 di seguito).
  • Un numero verde, un sito web, una linea dedicata all'assistenza clienti, ecc. per consultazione ed eventuali comunicazioni.
  • Tenore di umidità (fare riferimento al punto 8 di seguito).
  • Dichiarazione sugli additivi utilizzando l'intestazione "Additivi" (fare riferimento al punto 9 di seguito).
  • Etichettatura per gli organismi geneticamente modificati (OGM, fare riferimento al punto 10 di seguito).
  • Dichiarazione del quantitativo degli ingredienti e/o additivi se messi in evidenza sull'etichetta mediante parole, immagini o grafici.
  • Additivi nutrizionali e organolettici, che possono anche essere dichiarati sotto i "componenti analitici" insieme alle loro quantità totali.
  • Dichiarazioni riguardanti il contenuto degli alimenti per animali, le sostanze nutritive, ecc.
  • Apporto energetico.
Cibo dietetico per animali domestici/Alimenti per animali destinati a particolari fini nutrizionali (articolo preimballato) Etichettatura fisica (sulla confezione o tramite un'etichetta aggiuntiva)

Requisiti menzionati sopra per l'etichettatura in quanto alimento per animali generico, insieme a quanto segue:

  • Termine "dietetico" in etichetta accanto alla descrizione del prodotto.
  • Caratteristiche nutrizionali essenziali, ad esempio mangimi ad elevato contenuto di fibre o di vitamina A.
  • I fini nutrizionali a cui il mangime è destinato, come ad esempio "Ripristino nutrizionale, convalescenza" (elenco completo disponibile qui ).
  • Dichiarazioni stabilite nella colonna 4 dell'elenco degli usi previsti, le quali sono contenute nell'Allegato, Parte B del Regolamento della Commissione (UE) 2020/354 .
  • Eventuali requisiti aggiuntivi per l'etichettatura in conformità con quanto indicato nella colonna 6 dell'elenco degli usi previsti contenuti nell'Allegato, Parte B del Regolamento della Commissione (UE) 2020/354 .
  • Durata di tempo consigliata per l'uso, l'intervallo o il periodo di tempo preciso.
  • Indicazioni sulla necessità di richiedere il parere di un esperto nutrizionista o di un veterinario prima di utilizzare il mangime o prima di estenderne il periodo d'uso.

Vedere quanto sopra menzionato, a cui si aggiungono le seguenti informazioni:

  • Indicazioni sui quantitativi della razione giornaliera, che devono essere fornite nelle istruzioni per l'utilizzo nel caso di alimenti complementari per animali domestici destinati a particolari fini nutrizionali.

Tuttavia, come accennato in precedenza, prendi nota di quanto segue:

  • Le dichiarazioni in merito al cibo dietetico per animali domestici possono essere fornite solo sulla base delle indicazioni stabilite nell'Allegato I, Parte B del Regolamento della Commissione (UE) 2020/354 e quando il prodotto è conforme alle caratteristiche nutrizionali essenziali ivi illustrate.
Alimenti per animali domestici e cibo dietetico per animali domestici (articolo preimballato) Pagina prodotto dell’alimento per animali domestici, incluso cibo dietetico (vendita a distanza)

I requisiti per l'etichettatura degli alimenti per animali domestici (inclusi i cibi dietetici) che vengono venduti a distanza sono gli stessi indicati in precedenza, a eccezione delle seguenti informazioni, che non sono obbligatorie:

  • Nome e indirizzo aziendale dell'operatore del settore dei mangimi responsabile dell'etichettatura
  • Numero di lotto
  • Contenuto netto
  • Durata minima di conservazione per il mangime

Vedere quanto sopra menzionato Vedere quanto sopra menzionato

  1. La descrizione del cibo per animali domestici può recare l'indicazione "materia prima", "mangimi completi" o "mangimi complementari". Per animali domestici diversi da gatti o cani, "mangimi completi" può essere sostituito da "mangimi composti". Esempio: "Mangime completo per cani adulti".
  2. Le istruzioni per l'utilizzo corretto indicano come somministrare una razione giornaliera in termini di quantità dell'alimento necessarie rispetto alla fase di vita, allo stile di vita e alle dimensioni dell'animale domestico. I mangimi e gli alimenti complementari per animali domestici contenenti additivi in eccesso rispetto ai livelli massimi stabiliti per l'alimento completo devono indicare la quantità massima al fine di garantire che il quantitativo massimo di additivi nella razione giornaliera sia rispettato. In linea generale, per gli alimenti secchi è necessario fornire una dichiarazione che faccia presente la necessità di rendere disponibile dell'acqua all'animale.
  3. L'elenco delle materie prime deve fornire il nome di ciascuna di queste in ordine decrescente di peso. La dichiarazione sulle materie prime per i mangimi può essere redatta in base ai nomi di categoria definiti dalla normativa dell'Unione europea (ad esempio, carne e derivati animali, vegetali, cereali, minerali, ecc.) o in base ai nomi dei singoli ingredienti (ad es., proteine del pollo disidratate, frumento, farina di soia, amido di mais, ecc.). L'elenco delle materie prime è disponibile qui.
  4. Il nome o il nome aziendale e l'indirizzo dell'operatore del settore dei mangimi responsabile dell'etichettatura devono essere stampati sulla confezione. Se presente, il numero di riconoscimento dello stabilimento deve essere fornito in aggiunta all'indirizzo aziendale.
  5. Il contenuto netto deve essere espresso in peso (prodotti solidi), in volume (prodotti liquidi) o per unità.
  6. La dicitura "Da consumarsi entro..." seguita dalla data (giorno, mese e anno) deve essere utilizzata per gli alimenti altamente deteriorabili. La dicitura "Da consumarsi preferibilmente entro..." seguita dalla data (mese e anno) deve essere utilizzata per gli altri alimenti per animali domestici.
  7. La dichiarazione obbligatoria dei componenti analitici dipende dal tipo di mangimi e/o alle specie animali a cui sono destinati. Per gli alimenti complementari e completi i componenti analitici includono, ad esempio, proteine grezze, fibre grezze, grassi grezzi e ceneri grezze.
  8. Il tenore di umidità del mangime deve essere indicato se supera il 5% nel caso di mangimi minerali che non contengono sostanze organiche; il 7% nel caso di mangimi sostitutivi del latte e altri mangimi composti con un contenuto di prodotti lattieri superiore al 40%;

    il 10% nel caso di mangimi minerali contenenti sostanze organiche e il 14% per gli altri mangimi.

  9. Gli additivi per mangimi aventi un limite massimo legale, gli additivi per mangimi in cui è stato superato il contenuto massimo consigliato e gli additivi appartenenti alle categorie "additivi zootecnici" o "coccidiostatici e istomonostatici" devono essere dichiarati sull'etichetta. È necessario fornire il nome del gruppo funzionale o della categoria dell'additivo utilizzato insieme alla denominazione ufficiale e/o al numero di identificazione e alla quantità. Se gli additivi non sono autorizzati per tutte le specie animali, è necessario indicare sull'etichetta le specie animali a cui sono destinati.
  10. Gli alimenti per animali domestici costituiti da o contenenti organismi geneticamente modificati (OGM) o derivati da prodotti OGM devono presentare queste informazioni nell'elenco dei componenti o in una nota stampata in fondo all’etichetta in caratteri delle stesse dimensioni, oppure deve recare la dichiarazione "Questo prodotto contiene organismi geneticamente modificati [nome]".
  11. Qualora il produttore non sia responsabile dell'etichettatura, deve essere fornito il nome o il nome aziendale e l'indirizzo del produttore o, se disponibile, il numero di riconoscimento dello stabilimento.

Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2022, Amazon.com, Inc. or its affiliates