Vendere su Amazon Accedi
Questa pagina riguarda la vendita in: Italia

Requisiti per l'etichettatura dei componenti delle calzature

Requisiti EU: La Direttiva 94/11/CE (la "Direttiva sull'etichettatura dei componenti delle calzature") stabilisce i requisiti relativi ai materiali utilizzati nei principali componenti delle calzature vendute ai consumatori nell'EU. Essa stabilisce le norme per l'etichettatura delle calzature, compresi il contenuto e la forma dell'etichetta, nonché la responsabilità dell'etichettatura.

Se vendi calzature incluse nella Direttiva sull'etichettatura dei componenti delle calzature, devi assicurarti che siano conformi a tali requisiti. È inoltre necessario prendere in considerazione gli obblighi previsti dal Regolamento REACH e, se le calzature sono progettate per tutelare gli individui che le indossano da uno o più rischi per la salute e la sicurezza, dal Regolamento DPI.

È responsabilità dell'utente rispettare la Direttiva sull'etichettatura dei componenti delle calzature. È inoltre necessario rispettare le leggi e i regolamenti nazionali applicabili negli Stati membri, che attuano la Direttiva sull'etichettatura dei componenti delle calzature.

Trovi maggiori informazioni sui requisiti dell'EU di seguito.

Requisiti UK: Le Normative UK 1995/2489 sull'etichettatura delle calzature (le "Normative sull'etichettatura dei componenti delle calzature") stabiliscono i requisiti relativi ai materiali utilizzati nei principali componenti delle calzature vendute ai consumatori in UK. Esse stabiliscono le norme per l'etichettatura delle calzature, compresi il contenuto e la forma dell'etichetta, nonché la responsabilità dell'etichettatura.

Se vendi prodotti in UK che sono contemplati dalle Normative sull'etichettatura dei componenti delle calzature, devi assicurarti che siano conformi a questi requisiti. È inoltre necessario prendere in considerazione gli obblighi previsti dal Regolamento REACH così come mantenuto e modificato dalle leggi successive alla Brexit e, se le calzature sono progettate per tutelare gli individui che le indossano da uno o più rischi per la salute e la sicurezza, dal Regolamento DPI.

Vengono applicate norme differenti per i prodotti venduti nei seguenti paesi:

  1. Gran Bretagna (Inghilterra, Scozia e Galles) e
  2. Irlanda del Nord

È tua responsabilità rispettare le Normative sull'etichettatura dei componenti delle calzature e altri requisiti applicabili se vendi calzature in UK. Oltre a ciò, se vendi calzature anche sul sito web o sui siti web EU di Amazon, ricorda che devi attenerti alle leggi e normative vigenti negli Stati membri che recepiscono le Normative sull'etichettatura dei componenti delle calzature.

Trovi maggiori informazioni sui requisiti UK di seguito.

Queste informazioni sono da intendersi a scopo unicamente informativo e non costituiscono consulenza di natura legale. Se hai domande sulle leggi e sui regolamenti applicabili alle calzature che vendi, ti consigliamo di rivolgerti a un consulente legale. Questo documento riporta le informazioni aggiornate al momento della stesura. Tuttavia, i requisiti applicabili nell'EU e in UK potrebbero essere soggetti a variazioni, in particolare alla luce degli sviluppi relativi alla Brexit. Per maggiori informazioni sulle modifiche che potrebbero interessare la tua attività di vendita dopo la fine del periodo di transizione, ti invitiamo a consultare le attuali linee guida UK relative alla Brexit applicabili ai tuoi prodotti (disponibili qui di seguito).

Requisiti EU

A quali prodotti si applica la Direttiva sull'etichettatura dei componenti delle calzature?

La Direttiva sull'etichettatura dei componenti delle calzature si applica alle calzature, compresi tutti gli oggetti con suole applicate destinati a proteggere o coprire il piede tra cui la tomaia, il rivestimento della tomaia, la suola interna e la suola esterna. L'Allegato II stabilisce che "le calzature possono variare dai sandali con tomaie costituiti semplicemente da lacci o nastri regolabili agli stivali alla coscia le cui tomaie coprono gambe e cosce". Dunque, a titolo di esempio, si considerano calzature le scarpe con tacco alto o piatto per uso interno o esterno normale, le calzature ortopediche, le calzature monouso (con suole applicate, generalmente progettate per essere utilizzate una sola volta), gli stivaletti alla caviglia, gli stivaletti, gli stivali al ginocchio e gli stivali alla coscia.

Sono contemplate alcune eccezioni tra cui quelle per le calzature di seconda mano, per alcune calzature protettive e per le calzature giocattolo.

Quali sono gli obblighi fondamentali previsti dalla Direttiva sull'etichettatura dei componenti delle calzature?

L'etichettatura delle calzature deve fornire al consumatore informazioni sulle tre parti principali della calzatura: tomaia, rivestimento della tomaia e suola interna nonché suola esterna. Ciò viene trasmesso mediante pittogrammi o indicazioni scritte nella lingua ufficiale o nelle lingue ufficiali dello Stato membro in cui il prodotto è messo a disposizione per la vendita o la fornitura.

I materiali pertinenti (come il cuoio, il cuoio rivestito, i tessuti e altri materiali) devono essere indicati anche mediante pittogrammi o indicazioni scritte nella lingua ufficiale o nelle lingue ufficiali dello Stato membro in cui il prodotto è messo a disposizione per la vendita o la fornitura.

I requisiti di etichettatura di cui sopra si applicano ai materiali che costituiscono almeno l'80% della superficie della tomaia, del rivestimento della tomaia e della suola interna delle calzature e almeno l'80% del volume della suola esterna. Se nessun materiale corrisponde almeno all'80%, occorre fornire informazioni sui due materiali principali utilizzati nella composizione delle calzature.

L'etichetta deve essere apposta su almeno una calzatura per paio, stampando, incollando, goffrando o utilizzando un'etichetta allegata.

La fornitura dell'etichetta e la sua accuratezza sono responsabilità del produttore o del suo agente autorizzato se stabiliti nell'EU. Se né il produttore né il suo agente autorizzato hanno sede nell'EU, l'incaricato della messa a disposizione delle calzature per la vendita o la fornitura nell'EU sarà la persona responsabile. I rivenditori devono garantire che le calzature in vendita presentino l'etichettatura richiesta.

Sono previsti altri obblighi?

Anche i produttori e i distributori hanno obblighi ai sensi della Direttiva sulla sicurezza generale dei prodotti (DSGP). Consulta le informazioni sulla DSGP disponibili in questa pagina.

Informazioni aggiuntive

Visita il sito web della Commissione europea per maggiori informazioni sulla Direttiva sull'etichettatura dei componenti delle calzature:

https://ec.europa.eu/growth/sectors/fashion/footwear/legislation_fr

Requisiti UK

Dove si applicano le Normative sull'etichettatura dei componenti delle calzature?

Le Normative sull'etichettatura dei componenti delle calzature si applicano a tutti i prodotti venduti in UK, ma le disposizioni sono recepite diversamente da Gran Bretagna (Inghilterra, Scozia e Galles, GB) e Irlanda del Nord. Di seguito trovi maggiori informazioni sulle condizioni in vigore in Irlanda del Nord (NI).

A quali calzature si applicano le Normative sull'etichettatura dei componenti delle calzature?

Le Normative sull'etichettatura dei componenti delle calzature si applicano alle calzature, compresi tutti gli oggetti con suole applicate destinati a proteggere o coprire il piede tra cui la tomaia, il rivestimento della tomaia, la suola interna e la suola esterna. La Tabella 1 stabilisce che "le calzature possono variare dai sandali con tomaie costituiti semplicemente da lacci o nastri regolabili agli stivali alla coscia le cui tomaie coprono gambe e cosce". Dunque, a titolo di esempio, si considerano calzature le scarpe con tacco alto o piatto per uso interno o esterno normale, le calzature ortopediche, le calzature monouso (con suole applicate, generalmente progettate per essere utilizzate una sola volta), gli stivaletti alla caviglia, gli stivaletti, gli stivali al ginocchio e gli stivali alla coscia.

Sono contemplate alcune eccezioni tra cui quelle per le calzature di seconda mano, per alcune calzature protettive e per le calzature giocattolo. Dal 31 dicembre 2020, le Normative sull'etichettatura dei componenti delle calzature verranno modificate per escludere le calzature coperte dal REACH.

Quali sono gli obblighi fondamentali previsti dalle Normative sull'etichettatura dei componenti delle calzature?

L'etichettatura delle calzature deve fornire al consumatore informazioni sulle tre parti principali della calzatura: tomaia, rivestimento della tomaia e suola interna nonché suola esterna. Ciò viene trasmesso mediante pittogrammi o indicazioni scritte in lingua inglese.

I materiali pertinenti (come il cuoio, il cuoio rivestito, i tessuti e altri materiali) devono essere indicati anche mediante pittogrammi o indicazioni scritte in lingua inglese.

I requisiti di etichettatura di cui sopra si applicano ai materiali che costituiscono almeno l'80% della superficie della tomaia, del rivestimento della tomaia e della suola interna delle calzature e almeno l'80% del volume della suola esterna. Se nessun materiale corrisponde almeno all'80%, occorre fornire informazioni sui due materiali principali utilizzati nella composizione delle calzature.

L'etichetta deve essere apposta su almeno una calzatura per paio, stampando, incollando, goffrando o utilizzando un'etichetta allegata.

L'etichettatura richiesta è responsabilità delle seguenti figure:

  1. Del produttore o del rappresentante autorizzato del produttore, se hai sede in UK
  2. Del produttore o del rappresentante autorizzato del produttore se hai sede nell'EU (almeno fino al termine del periodo di transizione Brexit, ovvero il 31 dicembre 2020)
  3. Nel caso in cui nessuno dei due punti precedenti sia applicabile, della prima persona a rendere le calzature disponibili per la vendita o la fornitura in GB (o nell'EU fino al termine del periodo di transizione Brexit, ovvero il 31 dicembre 2020). Ciò viene valutato sulla base dei singoli prodotti.

Nota: I prodotti messi a disposizione per la prima volta nell'EU o in UK entro il 31 dicembre 2020 possono continuare a circolare fino a raggiungere l'utente finale e non devono necessariamente rispettare le modifiche che entreranno in vigore a partire dal 1 gennaio 2021. Ti consigliamo di conservare tutta la documentazione relativa ai tuoi prodotti, compresi i contratti di vendita, le fatture e i documenti relativi alla spedizione delle merci per la distribuzione, per essere in grado di dimostrare quando sono stati messi a disposizione per la prima volta in UK o nell'EU.

Irlanda del Nord

Ti ricordiamo che, a seguito del protocollo dell'Irlanda del Nord, in NI saranno applicate regole diverse a partire dal 1 gennaio 2021. Nello specifico:

  • Dovrai assicurarti che i prodotti soddisfino i requisiti dell'EU.
  • Le responsabilità di etichettatura ricadranno su ciascun venditore che abbia sede nell'EU o in NI e venda prodotti provenienti da un'altra area geografica (compresa la GB) in NI.
  • I rappresentanti autorizzati potranno avere sede in NI o nell'EU. A partire dal 16 luglio 2021 entreranno in vigore nuove norme ai sensi del Regolamento EU 2019/1020 secondo le quali, in assenza di un soggetto nella catena di distribuzione in grado di espletare le funzioni di conformità, le aziende potrebbero essere tenute a nominare una persona responsabile che svolga tale funzione nell'EU o in NI. Ulteriori indicazioni sulle nuove norme saranno rese disponibili dal governo UK.

Sono previsti altri obblighi?

Anche i produttori e i distributori hanno obblighi ai sensi delle Normative generali sulla sicurezza dei prodotti. Consulta le informazioni sulle Normative generali sulla sicurezza dei prodotti disponibili in questa pagina.

BREXIT: Linee guida del governo UK

Il governo UK ha pubblicato delle linee guida per l'etichettatura dei componenti delle calzature in UK, in vigore a partire dal 1 gennaio 2021.

Ti invitiamo a consultare queste linee guida (link di seguito), insieme a qualsiasi altra indicazione specifica del governo UK applicabile al tuo prodotto. In caso di domande sulle leggi e sui regolamenti applicabili ai tuoi prodotti a partire dal 1 gennaio 2021, contatta un consulente legale.

Informazioni aggiuntive

Visita questo sito web per accedere alle informazioni fornite dal Department for Business, Energy & Industrial Strategy del governo UK:

Ti invitiamo inoltre a visitare il sito web Business Companion, che contiene indicazioni sulle norme di conformità dei prodotti UK.

Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2021, Amazon.com, Inc. or its affiliates