Vendere su Amazon Accedi
Questa pagina riguarda la vendita in: Italia

Domande frequenti

Che cos'è la gestione tramite l'inventario in comune, senza etichetta?

Nelle transazioni che utilizzano la gestione tramite l'inventario in comune, senza etichetta, nell'ambito del programma è possibile scambiare l'inventario fra due venditori Logistica di Amazon o fra un venditore Logistica di Amazon e Amazon Retail. Gli articoli presenti nel tuo inventario, identificati tramite i codici a barre del produttore, sono in comune con gli articoli degli stessi identici prodotti di altri venditori contrassegnati, a loro volta, da codici a barre del produttore.

Gli scambi tra inventari in comune possono avvenire localmente all'interno di un singolo paese (inventario in comune locale) o fra diversi stati* dei sei paesi europei e il Regno Unito (inventario in comune internazionale).

*Al venditore si applicano ulteriori requisiti di idoneità.

Come fa Amazon a monitorare il mio inventario in comune?

Anche se sul tuo inventario non sono applicate altre etichette, al momento della ricezione Amazon assegna alle tue unità un'etichetta virtuale tracciabile. Le etichette virtuali tracciabili consentono ad Amazon di monitorare costantemente il tuo inventario.

Importante: Amazon garantisce che le stesse identiche unità di due venditori che partecipano al programma dell'inventario in comune siano sempre fisicamente separate. Ciò significa che, qualora gli stessi ASIN di venditori diversi siano in comune, la logica di stoccaggio di Amazon non consente di stoccarli nel medesimo comparto del nostro magazzino.

Quali sono i requisiti per l'inventario in comune locale e transfrontaliero?

I prodotti idonei con codice a barre del produttore possono essere raggruppati a livello nazionale nell'inventario in comune, se nei paesi in cui l'inventario è stoccato vengono forniti numeri di partita IVA validi.

Per partecipare all'inventario in comune internazionale, i tuoi ASIN devono essere iscritti al Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon e devi aver fornito ad Amazon un numero di partita IVA valido in almeno due dei seguenti paesi: Regno Unito, Germania, Spagna, Italia, Francia, Polonia, Repubblica Ceca. Puoi raggruppare i tuoi prodotti nell'inventario in comune solo nei paesi per i quali hai fornito un numero di partita IVA valido.

Che cos'è l'IVA? Sono obbligato ad aprire una partita IVA in un paese?

Nell'Unione europea e nel Regno Unito, l'IVA è un'imposta sui consumi calcolata in base al valore aggiunto di beni e servizi. Si applica a tutti i beni e servizi acquistati e venduti per l'uso e consumo nei paesi dell'Unione europea. Per maggiori informazioni, consulta questa pagina e il tuo consulente fiscale.

La gestione tramite l'inventario in comune è soggetta all'IVA e, se sì, perché?

Sì, la gestione tramite l'inventario in comune è uno scambio di prodotti tra due venditori ed è considerata alla stregua di una cessione di beni soggetta a IVA nei paesi coinvolti nello scambio (due paesi per l'inventario in comune internazionale, un solo paese per l'inventario in comune locale).

Qual è il ruolo di Amazon?

Tramite la partecipazione al programma dell'inventario in comune di Logistica di Amazon, consenti ad Amazon di raggruppare i tuoi prodotti in un inventario in comune insieme a quelli identici di altri venditori. È Amazon a decidere in che momento prelevare i prodotti dall'inventario in comune per effettuare gli scambi necessari.

Da un punto di vista legale, in qualsiasi momento della procedura Amazon non assume alcun titolo legale né di proprietà dei prodotti di alcun venditore coinvolto.

Come verranno fatturate le transazioni in comune ai fini IVA?

Quando un prodotto fa parte dell'inventario in comune, senza etichetta, Amazon emetterà due fatture (aggiuntive) in modo da registrare lo scambio dell'inventario:

  • Un'autofattura per la messa a disposizione del prodotto, che comprende la base imponibile e l'importo IVA a debito.
  • Una fattura per l'acquisto dello stesso prodotto di un altro venditore, che comprende la base imponibile e l'importo dell'IVA a credito*.

Queste fatture aggiuntive vengono create mensilmente e contengono le transazioni avvenute per l'inventario in comune, aggregate per paese.

*L'IVA a credito è l'IVA indicata nelle fatture in arrivo da Amazon. Solitamente, l'IVA a credito è deducibile, ma ti suggeriamo di contattare il tuo consulente fiscale per conferma, in caso di dubbi.

Come viene calcolata l'IVA sugli articoli del mio inventario nel caso in cui vengano gestiti tramite l'inventario in comune?

Per calcolare la base imponibile (l'importo su cui viene calcolata l'IVA), verrà preso in considerazione il prezzo dell'offerta nel marketplace in cui viene effettuata l'azione di disposizione. La base imponibile risultante viene quindi utilizzata per calcolare l'importo dell'IVA corrispondente per l'acquisto dell'identico prodotto di altri venditori.

Nel caso in cui tu sia iscritto al Servizio di calcolo dell'IVA, Amazon prenderà il codice IVA del prodotto assegnato all'offerta e utilizzerà l'aliquota IVA corrispondente. Se non hai attivato il Servizio di calcolo dell'IVA, il codice IVA del prodotto e l'aliquota IVA corrispondente saranno assegnati da Amazon.

In caso di acquisto del prodotto da un altro venditore Logistica di Amazon o Amazon Retail, utilizzeremo sempre il codice IVA del prodotto assegnato da Amazon.

Nota: I venditori sono responsabili della correttezza di tutti i calcoli, delle fatturazioni, della dichiarazione delle imposte e di qualsiasi altro obbligo in materia fiscale correlato con la messa a disposizione del prodotto. Ti suggeriamo di rivolgerti a un consulente fiscale se ti occorre assistenza nella configurazione delle impostazioni fiscali per la tua attività.

Ti consigliamo pertanto di verificare i calcoli effettuati; se non sei d'accordo con tali calcoli, contatta il Supporto ai partner di vendita.

Perché sulla fattura non è riportata l'IVA, nonostante i miei prodotti non siano esenti da IVA?

In linea di principio, i venditori dovrebbero applicare alla cessione di beni l'IVA dovuta, versandola quindi alle autorità fiscali. In alcuni paesi (Repubblica Ceca, Francia, Italia, Polonia, Spagna) e in alcuni casi (a seconda del regime fiscale o della registrazione nel rispettivo paese) si applica un meccanismo locale di inversione contabile. Ciò significa che l'IVA dovuta non viene addebitata sulla fattura dal fornitore, ma viene contabilizzata dal cliente. È il cliente, quindi, che deve dichiarare l'IVA a debito nella propria dichiarazione IVA, ma può dedurre tale importo nella stessa dichiarazione IVA, il che in genere non comporta alcun impatto sul flusso di cassa.

In caso di gestione tramite l'inventario in comune, può essere applicato un meccanismo locale di inversione contabile:

  • Per la messa a disposizione del prodotto: è sufficiente segnalare la base imponibile nella dichiarazione IVA. Amazon terrà conto dell'IVA a debito nella propria dichiarazione IVA.
  • Per l'acquisto dello stesso prodotto dell'altro venditore, nella tua dichiarazione IVA dovrai dichiarare la base imponibile e l'IVA a debito e quella deducibile corrispondenti. Ti suggeriamo di rivolgerti al tuo consulente fiscale per maggiori informazioni in merito ai requisiti per la dichiarazione.

Quali numeri di partita IVA sono necessari per partecipare al programma dell'inventario in comune, senza etichetta?

In linea di principio, è sempre necessaria l'iscrizione all'IVA nel paese in cui hai l'inventario.

Le transazioni gestite tramite l'inventario in comune possono avvenire solo nel caso in cui tu disponga di un numero di partita IVA valido nei paesi in cui sono ubicati entrambi i centri logistici. Il nostro sistema è impostato per verificare se i numeri di partita IVA forniti in Seller Central sono validi e procederà solo nel caso in cui sia stato fornito un numero di partita IVA valido in entrambi i paesi.

Dove posso aggiungere il numero di partita IVA in Seller Central?

Accedi alla pagina Numeri di partita IVA/GST e inserisci i numeri di partita IVA disponibili per ogni paese.

Come faccio a dichiarare queste transazioni nella mia dichiarazione IVA?

Quando prepari la dichiarazione IVA, le transazioni gestite tramite l'inventario in comune devono essere trattate allo stesso modo di qualsiasi altra transazione locale di vendita (Commingling_SELL) e di acquisto (Commingling_BUY). Le transazioni gestite tramite l'inventario in comune verranno indicate nel report Transazioni con IVA di Amazon.

I campi Importo totale valore attività IVA esclusa e Importo IVA contengono un valore positivo nel report Transazioni con IVA di Amazon per entrambe le transazioni Commingling_Sell e Commingling_Buy. Assicurati pertanto di calcolare correttamente la tua posizione IVA finale.

Per maggiori informazioni, consulta questa pagina.

Che cos'è un'autofattura?

Per impostazione predefinita, il fornitore è tenuto a emettere una fattura con IVA al proprio cliente. Le parti possono accettare di effettuare un'autofattura, ossia il cliente prepara la fattura del fornitore a nome e per conto di quest'ultimo. L'autofatturazione riduce l'onere amministrativo per i venditori.

Per le transazioni gestite tramite l'inventario in comune, senza etichetta, Amazon emetterà all'altro venditore Logistica di Amazon (o Amazon Retail) che partecipa alla transazione un'autofattura mensile per paese su tutte le azioni di disposizione dei prodotti. L'autofatturazione è conforme al contratto di Business Solutions di Amazon Services Europe. L'autofattura deve contenere almeno le informazioni seguenti:

  • Nome, codice venditore o numero di partita IVA pertinente
  • Numero di partita IVA pertinente o di Amazon
  • Prezzo di vendita (base imponibile)
  • Codice IVA del prodotto (quale aliquota IVA va applicata, se bassa o alta)
  • Aliquota IVA applicabile
  • Importo IVA applicabile

Dove posso trovare informazioni sulle transazioni gestite tramite l'inventario in comune, senza etichetta?

Le informazioni relative alle transazioni gestite tramite l'inventario in comune sono disponibili qui:

  • Pagamento al venditore: Gli importi dell'IVA a credito e a debito correlati vengono segnalati nei report sui pagamenti del venditore in "Quali eventi si sono verificati durante il ciclo di fatturazione? - IVA sulle transazioni gestite tramite l'inventario in comune, senza etichetta", che contengono un riepilogo esaustivo relativo all'IVA a debito e a credito per ciascuno dei paesi dei sette marketplace europei di Amazon.
  • Documentazione fiscale: Tutte le fatture emesse da Amazon possono essere scaricate in formato PDF in "Documentazione fiscale". Nel caso in cui notassi irregolarità nella fattura, contatta il Supporto al partner di vendita. Tuttavia, dal momento che i dati vengono recuperati dalle informazioni che hai inserito nelle impostazioni del tuo account, ti suggeriamo di verificare anche le informazioni che hai fornito, in modo da assicurarti che siano corrette e aggiornate.
  • Report Transazioni con IVA di Amazon: Il report Transazioni con IVA di Amazon contiene informazioni dettagliate in merito alle transazioni gestite tramite l'inventario in comune, senza etichetta. Consulta questa pagina se necessiti di informazioni più precise sul report Transazioni con IVA di Amazon.

Le mie transazioni per prodotti in comune, senza inventario, hanno un impatto sulle mie vendite a distanza?

Vorremmo distinguere tra due situazioni:

  • Nel caso in cui tu abbia già addebitato l'IVA sulle tue vendite a distanza nel paese di arrivo (sia perché hai superato la soglia di vendita a distanza per questo paese o perché hai scelto di applicare l'IVA in questo paese), il programma Inventario in comune, senza etichetta, non dovrebbe influire sull'aliquota IVA del paese applicabile.
  • Nel caso in cui addebiti l'IVA sulle vendite a distanza nel paese di partenza (poiché non hai superato la soglia di vendita a distanza per il paese di arrivo e non hai nemmeno optato per applicare l'IVA in questo paese), l'aliquota IVA applicabile si basa sul paese di partenza effettivo. In qualità di venditore iscritto al Programma Paneuropeo di Logistica di Amazon, consenti ad Amazon di stoccare e gestire le merci provenienti dai seguenti paesi europei: Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Spagna, Polonia e Repubblica Ceca. Pertanto, le spedizioni verso i consumatori possono avvenire da tutti questi sette paesi e saranno soggette all'IVA del paese di partenza. Il programma Inventario in comune potrebbe (ulteriormente) aumentare il numero di spedizioni da uno o più paesi europei.

Per verificare tutte le conseguenze fiscali per la tua situazione specifica, ti consigliamo di consultare il tuo consulente fiscale.

Accedi per utilizzare lo strumento e ottenere assistenza personalizzata (compatibile solo con browser per computer). Accedi


Raggiungi milioni di clienti

Inizia a vendere su Amazon


© 1999-2021, Amazon.com, Inc. or its affiliates